FANDOM


Ficarra e Picone

Ficarra e Picone è un duo comico italiano, composto da Salvatore Ficarra (Palermo, 27 maggio 1971) e Valentino Picone (Palermo, 23 marzo 1971) e reso celebre dal programma televisivo Zelig Circus.


StoriaEdit

Nel 1993 si incontrano in un villaggio turistico a Taormina, dove Picone trascorreva le vacanze mentre Ficarra lavorava come animatore. Nasce allora un sodalizio artistico che coinvolge anche Salvatore Borrello e il trio inizia ad esibirsi in diversi locali di cabaret siciliani con il nome di Chiamata Urbana Urgente. Nel 1995 si esibiscono in vari teatri in tutta Italia riscuotendo notevole successo e aggiudicandosi vari premi riservati ai cabarettisti. Successivamente sono in TV in Zero a Zero su Telenorba e in Seven Show, in onda sul circuito Italia 7.

Rimasti in due, per la separazione da Borrello, mantennero quel nome fino a quando, nel 1998, stabilirono di usare i loro cognomi: Ficarra & Picone. Nello stesso anno la coppia vinse l'edizione del festivalBravoGrazie. Da quel momento è un continuo successo per i teatri di tutta Italia: 235.000 biglietti venduti per Diciamoci la verità, il record di ascolti delle due serate Ma chi ce lo doveva dire. Nel 2000 ottengono una piccola parte nel film di Aldo, Giovanni e Giacomo e Massimo Venier, "Chiedimi se sono felice": Picone come dottore nella clinica siciliana dove è stato ricoverato Aldo, Ficarra solamente tra il pubblico nella scena finale e grida: "Pirandello sei un poeta!"

Partecipano alla sesta edizione televisiva di Zelig (definita Zelig Circus) e da allora sono stati sempre presenti nel programma. Inoltre hanno partecipato a Gnu su Rai 3 e a L'ottavo nano con i fratelli Guzzanti e a trasmissioni su reti locali.

I loro personaggi di maggior successo sono i "Nati stanchi", due giovani disoccupati che calcano lo stereotipo del siciliano svogliato. A questi hanno aggiunto negli ultimi anni i "Fratelli corner", cioè la parodia di due calciatori dell'Inter o della Nazionale di calcio italiana. Il vero, grande successo, è però stato quello teatrale: il primo spettacolo si chiamava In tre sull'arca di Noè; notevole anche l'ultimo spettacolo: Sono cose che capitano.

Nel 2002 è uscito nelle sale cinematografiche il loro film Nati stanchi; nel 2003 hanno pubblicato due libri Stanchi e Vuoti a perdere per la Kowalsky editore; tra marzo e giugno 2006, 2007, 2008, 2009, 2010 e 2011hanno condotto il telegiornale satirico Striscia la notizia, in onda su Canale 5. Hanno partecipato al Festival di Sanremo 2007 conquistando i favori del pubblico sia per lo sketch interpretato, sia per una poesia recitata in duo sui siciliani, sulla mafia e soprattutto sull'antimafia. Il secondo film di Ficarra e Picone, Il 7 e l'8, è uscito nelle sale italiane il 16 marzo 2007, rivelandosi una sorpresa in termini di incassi.

Il duo comico è tornato nei cinema italiani con il film La Matassa il 13 marzo 2009, girato a Catania, bissando in termini di incassi il successo de Il 7 e l'8. Dal 14 gennaio 2011 ritornano a Zelig con uno sketch riguardante due avvocati "Angelino & Nicolò" e la loro ditta "Si fanno leggi su ordinazione s.r.l.". A giugno del 2011 sono incominciate a Torino le riprese del nuovo film di Ficarra e Picone, in cui i due comici sono due guide turistiche di Torino. Il titolo del film èAnche se è amore non si vede[1] ed è uscito nelle sale cinematografiche italiane il 23 novembre 2011.

TeatroEdit

  • Certe notti di notte
  • In tre sull'Arca di Noè
  • Vai avanti tu che io ti perseguito
  • Vuoti a perdere
  • Diciamoci la verità
  • Sono cose che capitano
  • Apriti Cielo

FilmografiaEdit

PubblicitàEdit

CuriositàEdit

  • Il duo comico è apparso nel video musicale Sarà Sara dei 2 Così.
  • Il duo compare anche nel numero 2678 del celebre giornalino Topolino sotto le spoglie di due comici di Paperopoli Caraffa e Cappone.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.