FANDOM


Fibra


Fabrizio Tarducci, noto come Fabri Fibra (Senigallia, 17 ottobre 1976), è un rapper e produttore discografico italiano, fratello maggiore del rapper e autore di testiNesli.

Ha debuttato nell'ambiente del rap underground a metà degli anni novanta, con il nome Fabbri Fil, facendo parte per diversi anni di differenti gruppi musicali hip hopcome gli Uomini di mare, i Qustodi del tempo, il collettivo Teste Mobili e le Piante Grasse.

Debutta come solista con il nome d'arte di Fabri Fibra nel 2002 con l'album Turbe giovanili, con il quale ottiene un buon successo che gli permette nel 2004 di far uscire l'album Mr. Simpatia. Questo lavoro è quello che maggiormente lo caratterizza nella scena musicale di allora e rappresenta il trampolino di lancio verso la firma nel 2006 di un contratto con la major Universal. Con la nuova etichetta pubblica nello stesso anno l'album Tradimento col quale raggiunge definitivamente la notorietà di ciritica e di pubblico.


BiografiaEdit

CarrieraEdit

Gli esordi con Lato, i Qustodi del tempo e gli Uomini di mareEdit

Nel 1995 registra il primo demo, e l'anno successivo si unisce al DJ e beatmaker Lato, realizzando gli album Dei di mare quest'el gruv e Il rapimento del Vulplà del (1997). In questo lavoro si unisce alla coppia anche l'MC Shezan Il Ragio e il nuovo trio prende il nome di Qustodi Del Tempo. Nel 1999 il gruppo pubblica l'LP Sindrome di fine millennio, con il nome di Uomini di mare; al lavoro collaborano artisti del calibro diEl Presidente (conosciuto anche come Esa), Seca Sek, Inoki, Joe Cassano, Shezan il Ragio, Word ed il fratello di Fabri Fibra, Nesli. Nel 2004, quando la carriera da solista di Fabri Fibra è già iniziata, il gruppo pubblica il disco Lato & Fabri Fibra, lavoro che chiude l'intero progetto Uomini Di Mare. Fabri Fibra ha dovuto sciogliere il gruppo in quanto Dj Lato aveva bloccato le ristampe di Sindrome di fine millennio, volendo smettere con questo genere musicale e di conseguenza con le sue relative produzioni, passando ad altri generi.

Teste Mobili e Piante Grasse

Nel 2000 Fabri Fibra ed il fratello fondano la Teste Mobili Records, etichetta che trae il nome da un progetto musicale dei due con cui nello stesso anno pubblicano il mixtape Dinamite. Intanto nello stesso periodo il rapper collabora agli album Novecinquanta di Fritz Da Cat, Z000 di Dj Zeta, In teoria dei Sottotono e 50 MC's Vol.2 mixtape di soli artisti italiani prodotto dagli ATPC.

Nel 2001 la Teste Mobili inizia una collaborazione con il collettivo di turntablist Men In Skratch, da cui scaturisce il gruppo estemporaneo Piante Grasse, che realizza l'album Cactus. Sempre nel 2001 Fabri Fibra collabora assieme a Fede dei Lyricalz all'album di Fritz da Cat Basley Click - The Album nel quale partecipano anche gli artisti Lugi, Al Castellana, Nesli e Turi.


2002 : L'esordio come solista e Turbe giovaniliEdit

Oltre a essere noto nella scena rap underground per i lavori con gli Uomini di Mare, Fabri Fibra acquisisce notorietà anche grazie ad alcune esibizioni di freestyle. Da quest'esperienza nasce il suo debutto nel 2002con il primo album solista intitolato Turbe giovanili. I testi di tutte le tracce sono scritti da lui stesso, mentre le basi musicali vengono prodotte e arrangiate da Neffa.

2004 - 2005: Mr. SimpatiaEdit

Il 1º settembre 2004 viene pubblicato il secondo disco del rapper, Mr. Simpatia, contraddistinto da liriche a tratti blasfeme e contorte, con molti espliciti riferimenti a personaggi noti della musica e dello spettacolo, tra cui Tormento dei Sottotono. I temi dominanti dei testi sono il risentimento e l'amarezza per la scena hip hop, il disprezzo verso la società, storie legate alle ragazze, la condizione lavorativa[3]. Il disco ha destato molto scalpore tra pubblico e critica per nulla abituati al linguaggio usato, nuovissimo nella scena musicale italiana, particolarmente esplicito, veemente e carico di aggressività. Ad esempio nei testi più volte l'artista afferma di fare uso di droghe ed oltre a diverse volgarità, in alcuni casi le parole usate rasentano l'omofobia.Pubblicato per l'etichetta discografica Vibra Records, il disco contiene 18 tracce tutte interpretate dal rapper ad esclusione della traccia 16 Andiamo, cantata in coppia con il fratello Nesli. Lo stesso Nesli ha realizzato le basi musicali di tutti i brani, ad eccezione della traccia 3, Io non ti invidio, prodotta da Bassi Maestro, e la 18, Bonus Track, realizzata da Bosca. Una notazione particolare va al brano Non fare la puttana nel quale Fabri Fibra espone la sua percezione sulla condizione della scena rap in Italia, relegata ai margini della diffusione e misconosciuta al grande pubblico. L'autore non salva neppure sè stesso poiché nel testo la "puttana" sarebbe lo stesso Fabri Fibra, così definito per il fatto di non farsi vedere in giro quando la scena hip hop lo cerca. Un'altra particolarità è il brano Rap in vena, che riprende l'esperienza vissuta dal rapper per un anno in Inghilterra a Brighton, dove ha lavorato in una fabbrica e dove si è sentito particolarmente vessato.

L'album viene successivamente pubblicato in altre due versioni: "Gold Edition", che comprende anche un DVD live del rapper registrato al Freemuzik di Brescia nel 2005, ed una versione comprendente solo il "Live".


2006 - 2007: TradimentoEdit

Dopo il debutto, il rapper abbandona la Vibra Records perché firma un contratto con la major Universal, si trasferisce a Milano e si stabilisce in un appartamento assieme ad altre due persone[senza fonte]. Qui accadde un singolare episodio raccontato dal rapper in un'intervista: pare che Fibra non abbia rivelato ai suoi coinquilini del suo progetto musicale per paura che questi lo considerassero un illuso e quando scriveva le rime diceva loro che lavorava per scrivere le istruzioni dei walk-man[5]. Nle 2006esce quindi il terzo album di Fabri Fibra, Tradimento. Il primo singolo viene estratto il 4 aprile 2006 dal titolo Applausi per Fibra; il singolo, (che contiene anche l'inedito Ah Yeah Mr. Simpatia non presente in Tradimento), anticipa i temi biografici e personali affrontati nell'album, non senza quell'enfasi auto celebrativa titpica del mondo hip-hop, nata inizialmente in quello statunitense. Il titolo dell'album è riferito all'abbandono da parte del rapper della scena hip hop underground per passare sotto contratto con una major discografia, considerato un tradimento da parte del pubblico che seguiva i suoi lavori precedenti. Anche di questo si parla nel pezzo Vaffanculo scemo dove dice: «la verità è che se avrò successo, questi fans che mi han seguito qui fino ad adesso, appena vedono che prendo il primo premio mi diranno vaffanculo scemo!».[6]

Dopo una sola settimana dal lancio ufficiale del disco, avvenuto il 6 giugno 2006, l'album arriva al vertice della classifica di vendita italiana[7]; il successo è tanto, come tante sono le critiche per il linguaggio esplicito, la disinvoltura nell'affrontare argomenti provocatori, la violenza e lo scarso rispetto per le donne contenuti nei testi. A pochi giorni dall'uscita di Tradimento, viene programmato nei circuiti televisivi il video del primo singolo, Applausi per Fibra; nell'estate viene diffuso come "street video" (disponibile sul web e passato come esclusiva su Mtv) il video del secondo singolo estratto Su le mani, mentre il 28 agosto viene pubblicato il terzo singolo Mal di stomaco. Nell'ottica promozionale, Fabri Fibra partecipa il 16 settembre 2006 all'MTV Day organizzato all'Arena Parco Nord di Bologna, per poi intraprendere un tour dal titolo Io odio Fabri Fibra, motto già inaugurato nel video di Applausi per Fibra. Il 1º dicembre2006 il disco viene ripubblicato in versione platinum edition per celebrare la conquista del disco di platino: sono presenti l'album originale ed un secondo intitolato Pensieri scomodi, contenente dieci nuove tracce piùAh Yeah Mr. Simpatia. Dopo il tour, Fabri Fibra si impone un periodo di silenzio, dal quale non trapela nulla sui suoi futuri progetti; si continua a parlare di lui con la pubblicazione su Internet del pezzo Ciao Fibra, una feroce critica al rapper cantata da Miss Simpatia. La ragazza, comunemente conosciuta nell'ambito underground col nome di Missa, si propone al pubblico affermando nel brano di essere un'ex fidanzata di Fabri Fibra ed attaccandolo senza peli sulla lingua per il suo modo di trattare le donne. Fabri Fibra ha smentito di aver mai avuto rapporti con la ragazza, accusandola di aver sfruttato la sua immagine come trovata pubblicitaria.

2007 - 2008: BugiardoEdit

Il ritorno dell'artista sulla scena avviene con la pubblicazione del quarto album, Bugiardo, uscito il 9 novembre 2007 sempre per la Universal e preceduto dall'EP Nient'altro che la verità, allegato a xL de la Repubblica che conteneva gli inediti: Hip Hop, In Italia (tum tum cia), Questo è il nuovo singolo, A questo show (brano già presente inPensieri scomodi). Sempre prima dell'uscita dell'album, viene pubblicato un megamix promozionale (realizzato da Dj Myke) contenente cinque tracce: La posta di Fibra,Bugiardo, Questa vita, La soluzione e Non provo più niente). Il vero lancio pubblicitario inizia con la pubblicazione dello street-single Questo è il nuovo singolo, il 5 ottobre2007, cui segue dieci giorni dopo il primo singolo ufficiale Bugiardo. Nel febbraio 2008 esce il singolo La soluzione, il cui tema portante è la critica all'idea moderna che i soldi siano la soluzione ad ogni problema. Esce invece vicino al 25 aprile 2008 la nuova versione de In Italia (tum tum cia), questa volta in collaborazione con la cantautricerock Gianna Nannini, che racconta dei problemi del bel paese. Il pezzo riscuote un notevole successo e diventa un vero tormentone radiofonico dell'estate 2008. L'album diventa disco d'oro dopo poco tempo dalla pubblicazione ed arriva nel settembre 2008 ad essere premiato con il disco di platino[8]. Per l'occasione esce una ristampa del disco contenente la versione di In Italia (tum tum cia) con la collaborazione di Gianna Nannini, e le due bonus track Arrivano e Hip Hop.

Tra i brani presenti nell'album, una notazione particolare va al brano Potevi essere tu, in cui il rapper riflette a suo modo sull'omicidio del piccolo Tommaso Onofri. Il brano offre l'occasione a Fabri Fibra di incontrare e conoscere la famiglia del bambino ucciso il 2 marzo 2006, per la quale canta come ospite d'onore in una serata dedicata. Altre tracce dell'album degne di nota sono: il provocatorio pezzo Andiamo a Sanremo dove l'autore critica aspramente il festival fingendo di volerci andare; Sempre io, dove cerca di spiegare che nonostante il successo lui non sia cambiato come persona; Un'altra chance, realizzato in collaborazione con Alborosie che firma il ritornello. Di questa canzone vi è anche una versione presente sul My Space di Fabri Fibra in collaborazione con Dargen D'Amico che realizza le prime due strofe del brano.

Nel 2008 Fabri Fibra lavora a diversi progetti contemporaneamente: appare nel mixtape del Truceklan, Ministero dell'inferno uscito il 13 marzo 2008, in particolare nel 14º brano intitolato Deadicated; partecipa a molte trasmissioni radiofoniche, televisive ed è protagonista di vari servizi giornalisitici a cura del Tg2 e Studio Aperto. Riceve una nomination come Best Italian Act[senza fonte] agli MTV Europe Music Awards di Liverpool, dove il video di In Italia (tum tum cia) viene segnalato come miglior videoclip italiano nella categoria uomini. Inoltre viene insignito del premio FIMI ai Wind Music Awards2008[senza fonte] e il 13 settembre partecipa per la seconda volta all'MTV Day, al porto antico di Genova.


2009 - 2010: Chi vuole essere Fabri Fibra?Edit

Il 10 aprile 2009 viene pubblicato Chi vuole essere Fabri Fibra?, un cofanetto composto da un CD con dieci canzoni inedite e da un DVD contenente scene inedite di studio di registrazione, vita privata, backstage e live footage per raccontare il progetto musicale di Fabri Fibra a 360 gradi. Il primo singolo estratto si intitolaIncomprensioni e viene trasmesso dai circuiti radiofonici per la prima volta il 6 marzo. Il brano nasce con la partecipazione di Federico Zampaglione, cantante deiTiromancino, la cui traccia musicale ricalca proprio la loro canzone Per me è importante. Il testo, partendo dal tema della crisi economica italiana si sposta poi nelle strofe seguenti verso una riflessione del rapper su se stesso, sul rapporto con il successo e sui contrasti con chi non lo capisce. In merito ai contenuti dei testi, Fabri Fibra ha detto, mentre era ospite a una radio[senza fonte] che il suo obiettivo era di spiegare le sue intenzioni e i suoi progetti in attesa dei prossimi lavori: per questo motivo manca quell'aggressività che di solito lo caratterizza. Il disco, che per la maggior parte dei brani comprende collaborazioni con rapper dell'underground, fornendo così a questi l'occasione di farsi conoscere su scala più vasta, è entrato nella top ten degli album più venduti in Italia[9] raggiungendo la vetta del disco d'oro superando le 35.000 copie vendute.

L'attività promozionale è particolare anche per questo album. Nel mese di aprile 2009 esce su xL una recensione molto negativa dell'album; nel mese successivo, Fabri Fibra è nominato direttore ad honorem della rivista stessa ed in quella occasione, rispondendo direttamente a quanti avrevano scritto al giornale in merito alla recensione, si scopre che era stata scritta da lui stesso per creare discussione e dare visibilità al disco. Partecipa poi al progetto musicale per aiutare l'Abruzzo dopo il terremoto dell'Aquila del 2009 interpretando il singolo Domani 21/04.09 insieme ad altri 55 artisti italiani, il cui ricavato è stato devoluto in beneficenza.

Il 20 giugno 2010 esce il secondo singolo: Speak English. Il video ufficiale è stato girato a Brighton, in Inghilterra, ed è era disponibile in anteprima sul sito ufficiale di Fabri Fibra; il brano parla in modo molto irriverente della mentalità provinciale della società italiana e degli stereotipi sull'estero, in questo caso l'Inghilterra, dove si pensa che tutto sia diverso e, quindi, concesso. Il brano Donna famosa, che è stato usato dall' Artista per riempire 3 minuti di Live per i suoi concerti, viene invece inserito nella colonna sonora del videogioco FIFA 10.

2010 - 2011: le esperienze collaterali e ControculturaEdit

Sono molti gli impegni trasversali dell'artista in questo biennio. Dal 18 febbraio 2010 per cinque puntate è stato trasmesso su MTV un programma presentato dal rapper intitolato Fabri Fibra: In Italia. Il programma, definito una docu-fiction[11], mostrava le condizioni di giovani italiani e stranieri che vivono situazioni disagiate e socialmente critiche, evidenziando così molti dei problemi presenti in Italia.[12] Il 26 giugno 2010 il rapper è stato protagonista di un'intera puntata, da lui stesso condotta, di MTV Storytellers, registrata a Torino nell'ambito degli MTV Days dove duranta la sua esibizione live ha raccontato come nascono le sue rime, ed i suoi "segreti" di autore. Nel mese di settembre 2010 Fibra ha condotto per una settimana su Deejay TV il programma di musica hip hop The Flow. A novembre ha reso disponibile su internet il web album +Pula x tutti del rapper torinese Pula+ e quello del milanese Danti dei Two Fingerz Ritorno al futuro Vol.1. Nel frattempo il rapper ha reso disponibile in free download il nuovo mixtape di Dj Nais dal nome *Sonocazzimiei - Mixtape ed ha anche partecipato in alcune tracce e freestyle.

Il 20 luglio sul sito ufficiale viene reso disponibile gratuitamente il web album Quorum, che rappresenta l'anteprima ufficiale di Controcultura. All'uscita di Quorum sono scoppiate polemiche per una rima contenuta nel pezzo Non ditelo dove il rapper con termini espliciti ha alluso alla presunta omossessualità del cantante italiano Marco Mengoni.[13] Nelle interviste successive, Fabri Fibra ha spiegato di aver voluto, con quel testo, esplicitare l'ipocrisia ancora presente nella società per cui l'omosessualità è formalmente accettata solo nel mondo artistico e dello spettacolo, mentre nella vita reale è ancora oggetto di discriminazione. Con quel testo, sostiene, voleva sollecitare tutti gli artisti ad approfondire l'argomento ed anzi a dichiararsi nel caso fossero omossessuali proprio per aiutare le persone a vivere più liberamente la loro condizione.[14]

Il 27 luglio viene pubblicato un brano, che poi sarà il primo singolo estratto da Controcultura, intitolato Vip in Trip, di cui è stato diffuso il video ufficiale dieci giorni dopo. Il 7 settembre esce il sesto disco di inediti Controcultura, sempre per la Universal. Il disco, supportato dal successo del singolo, ha raggiunto la seconda posizione della classifica italiana,[15] ha debuttato direttamente alla prima posizione della classifica ufficiale italiana FIMI, restando tra le prime cinque posizioni della classifica per quattro settimane[16] ed ha ottenuto il disco d'oro dopo meno di due mesi dalla pubblicazione. Questo sesto disco contiene collaborazioni con parecchi personaggi noti[senza fonte]. Molte delle rime sono così esplicite, e le idee espresse tanto provocatorie, come il fatto che l'artista ritiene tutti i cantanti italiani "escort", cioè pagati per non dire nulla, che la stessa Universal ha inserito una nota nel libretto dell'album dove si dice «incapace di interferire con il libero pensiero dell'artista» e «esente dai contenuti». Nel mese di Novembre la promozione del disco prosegue con la pubblicazione del singolo Tranne te e del relativo video musicale, cui segue l'anno successivo, il 26 gennaio, il singolo ed il video di Qualcuno normale,realizzati in collaborazione al rapper Marracash; quindi a febbraio 2011 l'album ottiene il disco di platino[senza fonte], notizia diffusa dallo stesso Fibra sui suoi profili ufficiale di Facebook e Twitter.

Il 12 marzo 2011 viene reso disponibile su ITunes l'EP Tranne Te (Rap Futuristico EP) che contiene due versioni remixate del singolo Tranne Te, una con il rapper americano Redman, il rapper francese Soprano, l'altra con Marracash e Dargen D'Amico. Il 18 marzo viene pubblicato, sempre in free download, il mixtape Venerdì 17, contenente remix (tra cui anche quella di Tranne te, con Redman, Soprano, Marracash, Dargen D'Amico piùEntics e un'altra solamente con Danti, e su YouTube gira un remix con tutti i rapper dei remix, con sotto il link dal quale scaricarlo gratis), brani inediti e freestyle ed infine il 9 maggiodello stesso anno esce il video del quarto singolo estratto, Le Donne.

Il 2011 è anche l'anno dell'approdo in libreria per Fabri Fibra: prima, il 18 aprile la Chinaski edizioni pubblica la prima biografia autorizzata del rapper, intitolata Lo spettro. La storia di Fabri Fibra, scritta da Episch Porzioni.[17]; successivamente il 25 agosto viene pubblicata una nuova biografia dal titolo Io odio Fabri Fibra, controstorie di un rivoluzionario del rap, scritta da Michele Monina ed edita da Salani Editore.[18] Infine il 2 novembre Rizzoli pubblica il primo libro scritto dallo stesso Fabri Fibra dal titolo Dietrologia - I soldi non finiscono mai, con la prefazione di Marco Travaglio.

L'attività con Clementino (2011-presente)Edit

Dopo aver fondato la sua label, Tempi Duri, Fabri Fibra forma un duo chiamato Rapstar con il rapper napoletano Clementino.

Il 15 gennaio 2012 esce "Ci rimani male/Chimica brother", doppio singolo d'apertura del loro album di debutto Non è gratis.

ProduttoreEdit

Tempi Duri Records (2011-presente)Edit

Fabri Fibra fonda nel 2011 la sua etichetta Tempi Duri. Come prima opera, pubblica il 20 settembre l'album Soundboy di Entics (con distribuzione Sony Music), mentre il 1º ottobre è uscito in free download un nuovo mixtape della serie Lo Capisci L'Italiano di Dj Double S. Il 10 ottobre è uscito sempre in free download Cattivo, mixtape di Maxi B che anticipa l'uscita del suo nuovo album, L'Ottavo Giorno Della Settimana(con distribuzione Universal).

ControversieEdit

All'esplosione del fenomeno mediatico Fabri Fibra nel 2006 sono nate molte polemiche sui testi delle sue canzoni, suscitando l'interesse sul "caso Fibra" anche da parte delle istituzioni:si ricorda, infatti, la dura reazione del giudice Livia Pomodoro, allora presidente del Tribunale dei minori di Milano, che lanciò un duro monito a radio e reti televisive esortandole a non trasmettere alcune produzioni del rapper, ed in particolare la canzone Cuore di latta che ha come tema principale la vicenda del delitto di Novi Ligure[19]. Le accuse lanciate sostenevano che vi fosse nel testo una banalizzazione del crimine e la propaganda alla mancanza di rispetto, tutti messaggi che secondo il magistrato avrebbero potuto avere un effetto potenzialmente dannoso sui giovani. Due anni dopo, all'uscita di Bugiardo, scattarono nuove critiche per il linguaggio sempre esplicito dei suoi testi e in particolare venne denunciato per vilipendio alla religione a causa di uno spezzone del brano Cattiverie dove il rapper faceva riferimenti ritenuti offensivi al crocifisso.

Lo stile esplicito di Fabri Fibra lo ha portato a scontrarsi anche con altri artisti, tra cui Caparezza, accusato dal rapper pugliese di non fare nulla per sostenere la scena rap italiana, e Ligabue, attaccato per il fatto di scrivere testi con l'unica motivazione, a suo parere, di piacere al pubblico senza comunicare niente di serio. Altri artisti hanno criticato o sono stati criticati dal rapper a parole o nei testi delle sue canzoni; i più importanti dissing sono quelli di Grido, membro dei Gemelli Diversi e fratello minore di J-Ax. Fabri Fibra ha anche accusato di banalità il testo del singolo Pensa di Fabrizio Moro mediante un noto giornale, tramite il quale Fabrizio Moro ha replicato: "a questa provocazione non rispondo".

Premi e riconoscimentiEdit

  • 2006 Disco di platino per l' album Tradimento
  • 2008 Disco di platino per l'album Bugiardo
  • 2008 Wind Music Awards premio FIMI
  • 2009 Disco d'oro per l'album Chi vuole essere Fabri Fibra?
  • 2010 Disco di platino per il singolo Vip in Trip
  • 2011 Disco di platino per l'album Controcultura.
  • 2011 Disco multiplatino per il singolo Tranne Te
  • 2011 Superman Awards ai TRL Awards 2011
  • 2011 Wind Music Awards: Disco di platino per l'album Controcultura; Premio "Digital Song" per i brani Vip in Trip e Tranne Te


DiscografiaEdit

AlbumEdit

;Crew ;Album originali come Solista ;Versioni alternative da Solista

SingoliEdit

SolistaEdit

Con RapstarEdit

Altri braniEdit

CollaborazioniEdit

IneditiEdit

  • 1996: Dove sono stato
  • 1997: Cosa naturale (Intorno al suono)
  • 1997: L'accoppiaggio
  • 1998: Guerra fra poveri, come collaboratore di Inoki
  • 1999: Inedito
  • 1999: Alta marea
  • 2001: Fabri Fibra Vs Kiffa
  • 2001: Freestyle Bevande durante "Mortal Combat"
  • 2002: Qualche Limite - scarto di "Turbe Giovanili"
  • 2003: Se dovessi farlo, in collaborazione con El Invikto
  • 2004: Freestyle streetstyle, in diretta su RIN
  • 2006: Hey questo è Mr. Simpatia, durante l'"MTV day 2006" di Bologna, in risposta alla parodia di Grido
  • 2007: Non faccio male per la rivista xL
  • 2007: Bassi Maestro feat. Fabri Fibra & Supa - FibraSupaCock
  • 2008: Sanremo megamix
  • 2008: Fabri Fibra feat. Dargen D'Amico, Alborosie - Un'altra chance remix
  • 2008: È un tuo problema durante la giornata di "Rock In Rebibbia" (programma di MTV) nel carcere di Rebibbia
  • 2008: Questo è il megamix
  • 2010: Saddam Freestyle
  • 2010: Rap Natalistico (per Radio Deejay)
  • 2010: Qualcuno Normale FREESTYLE (per Dj Harsh) [Harsh Times 006 Mixtape]
  • 2011: Irie Soldiers (contenuto in Riddim Rider di Entics & Irie Soldiers Sound)

ParodieEdit

  • 2004: Yoshi Puzza di fighetta e Shottas (Puzza di fighetta parte due) in risposta a L'uomo nel mirino
  • 2006: Grido & THG, Standing Ovation sulla base di "Applausi per Fibra", in risposta alla canzone "Idee Stupide"
  • 2007: Miss Simpatia Ciao Fibra, sulla base di Scappa!
  • 2007: Regina Shatkleya Miss Antipatia, in risposta a Ciao Fibra
  • 2007: Mr. Antipatia Ciao miss Simpatia, in risposta a Ciao Fibra
  • 2008: Miss Simpatia Il nome è Missa, sulla base di Il mio nome di Nesli
  • 2008: Mr. Antipatia L'assoluzione, sulla base di La Soluzione
  • 2008: Karmaclick Ciao miss Simpatia, in risposta a Ciao Fibra
  • 2008: Lord madness Just do it Bridge fibroga
  • 2011: Pater P-YO Rap Gesucristico, sulla base di Tranne Te
  • 2011: Delta Brain Rap Terroristico, sulla base di Tranne Te
  • 2011: Italian Farmer Rap Cottimistico, sulla base di Tranne Te
  • 2011: IFuoriDiTesta Rap Enormistico, sulla base di Tranne Te

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.